Oltre 2.500 pasti donati al Banco Alimentare Sicilia dagli "Eroi del cibo solidale"

I piccoli grandi “eroi del cibo solidale” hanno vinto l’importante missione contro lo spreco alimentare: sono 2.520 i pasti* che saranno donati ai più bisognosi grazie alle centinaia di studenti che hanno risposto all’appello solidale di Dusty e del Banco Alimentare della Sicilia Onlus.

Un progetto di economia circolare - voluto e realizzato in occasione della “Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti” - che ha coinvolto alunni di scuole elementari e medie, insieme ai docenti e alle famiglie, nell’azione di recuperare dalle loro cucine generi alimentari vicini alla scadenza, ma ancora in buono stato e perfettamente commestibili, al fine di poterli redistribuire a mense per i poveri, comunità d’accoglienza, enti d’assistenza o altre strutture caritative del territorio.

Cinque i comuni coinvolti - in cui Dusty svolge il servizio di igiene urbana - e quattro le scuole protagoniste: 60 i pasti* raccolti all’Istituto Comprensivo “L. Capuana” di Barcellona Pozzo di Gotto (ME); 720 quelli recuperati all’I.C. “Rodari-Nosengo” di Gravina di Catania (CT); 110 grazie al “Don Milani” di Misterbianco (CT); e altri 700 raccolti all’I.C. “D’Annunzio” di Motta Sant’Anastasia (CT).

A Valverde di Catania (CT) la raccolta è stata curata invece dall’intera comunità - scuole, uffici comunali, associazioni di volontariato - raggiungendo il risultato di 930 pasti*.

Cinque città coinvolte: Barcellona PdG (ME), e le catanesi Gravina di Catania, Misterbianco, Motta S. Anastasia e Valverde durante la Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti

«Credo fortemente nella solidarietà sociale - ha affermato l’amministratore di Dusty Rossella Pezzino de Geronimo - questo progetto in sinergia con il Banco Alimentare ci consente, da un lato, di sensibilizzare i giovani alla tutela ambientale ed alla nutrizione sostenibile, dall’altro, rappresenta un duro monito a chi sperpera le risorse. Lo spreco alimentare è un insulto alla povertà, in un mondo dove paradossalmente convivono la crescita di obesità nei Paesi ricchi e l’aumento della cronica denutrizione nei Paesi poveri. Recuperare gli alimenti significa salvarli dal destino di diventare rifiuti e dunque risparmiare risorse energetiche e costi di smaltimento. Auspichiamo quindi che questo gesto così semplice ma potente venga replicato all’interno delle famiglie, perché il contributo di ciascuno, moltiplicato a quello degli altri, è fondamentale per poter combattere le disuguaglianze e i disagi sociali».

 

Rossella Pezzino de Geronimo e Pietro Maugeri

«Quando Dusty ci ha proposto di pensare insieme a una iniziativa dalla duplice anima, sociale ed ambientale, che riguardasse le scuole - commenta Pietro Maugeri, presidente del Banco Alimentare della Sicilia Onlus - ci siamo buttati subito a capofitto nell’immaginare e implementare un’attività che coinvolgesse i giovani in prima persona. Siamo convinti che per poter offrire alla società un contributo concreto che duri nel tempo, sia necessario trasmettere gesti che educhino all’attenzione ed al valore del cibo le generazioni più giovani. Dusty ce ne ha fornito l’opportunità e le siamo molto grati di averci coinvolto in questa iniziativa come partner. L’esperienza di Banco Alimentare, sin dalle sue origini, è permeata di azioni volte a educare e sensibilizzare, l’intera società, alla lotta allo spreco e alla solidarietà. Siamo convinti che solo compiendo, responsabilmente e secondo le proprie possibilità, un numero continuo di gesti tangibili sia possibile coltivare il seme del cambiamento».

* (1 pasto equivalente corrisponde a un mix di 500 gr di alimenti, stima adottata dalla European Food Bank Federation)


Creare un "orto urbano" per coltivare frutta e verdura. Ecco come

Si chiama “Tutti per l’orto urbano, l’orto urbano per tutti” l’iniziativa di economia circolare che Dusty promuoverà a Catania, nei due comuni etnei Aci Bonaccorsi e Paternò, e a Termini Imerese (nel palermitano), in occasione dell’edizione 2021 della “Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti”.

Gli alunni delle scuole partecipanti progetteranno e realizzeranno, con il supporto tecnico di Dusty, micro-orti urbani destinati alla coltura condivisa e biologica di prodotti ortofrutticoli da parte degli studenti e dei cittadini, riscoprendo così l’importanza della terra e del prendersene cura. L’obiettivo coincide con l’imperativo, ormai proverbiale, della mission di Dusty: «Seminare Bellezza», non solo in senso metaforico ma stavolta anche in senso letterale, concreto, attivando processi didattici, di relazione e di inclusione sociale.

LE CITTÀ COINVOLTE E LE DATE IN PROGRAMMA:

Paternò (CT)

A Paternò le protagoniste dell’orto urbano saranno tre classi dell’I.C. “G.B. Nicolosi”: giovedì 25 novembre, alle 10.00, nella Villa Comunale (Via V. Emanuele 342 A) gli studenti inaugureranno il loro progetto, che prevede la semina e la coltivazione di rosmarino, sedano, broccolo e cavolfiore.  

Aci Bonaccorsi (CT)

Il plesso scolastico di Aci Bonaccorsi che fa capo all’Istituto Comprensivo “Padre Gabriele Maria Allegra” di Valverde, coinvolgerà nell’iniziativa due classi di prima media e tre classi di quinta elementare.

Venerdì 26 novembre gli alunni presenteranno i loro progetti messi a punto durante le giornate formative di Dusty Educational. Nei locali scolastici di via Istituto Canossiano sarà successivamente realizzata l’idea ritenuta maggiormente valida.

Catania

Un percorso agro-letterario permanente, con arredi amovibili, disegnato da cinque alunni del Liceo Classico “Mario Cutelli”.
Ecco alcuni dettagli del progetto dell’orto urbano che Dusty donerà alla città di Catania, e in particolar modo ai residenti dello storico quartiere della Civita.
Il progetto - la cui inaugurazione è prevista nelle prossime settimane - sarà realizzato in Largo XVII Agosto.   

 

 

Termini Imerese (PA)

Gli studenti dell’I.C. “Balsamo-Pandolfini” progetteranno modi e stili per prendersi cura dell’orto condiviso che sarà donato in un cassone dalla Dusty, vestendo contemporaneamente i panni di “produttori” e “consumatori”, riappropriandosi di spazi fruibili. Il progetto sarà realizzato nel corso delle prossime settimane, dopo aver svolto il percorso formativo di educazione ambientale “Dusty Educational”.

*Nel rispetto delle disposizioni anti-Covid i cittadini che vorranno aderire sono invitati a indossare la mascherina.

**In presenza di condizioni meteo avverse le iniziative potrebbero subire variazioni, che saranno comunicate nelle pagine Facebook Dusty dedicate alle città interessate.


Dusty apre a Caltanissetta il primo "Centro del riuso": scambiare oggetti usati in buono stato

In occasione della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (dal 20 al 28 novembre), Dusty e l’Amministrazione comunale di Caltanissetta consegneranno alla città il primo Centro comunale per il riuso, che sarà inaugurato sabato 27 novembre alle ore 10.00, alla presenza del sindaco Roberto Gambino e dell’assessore comunale all’Ambiente Marcello Frangiamone.

Si tratta di uno spazio in cui i cittadini - a decorrere da lunedì 29 novembre - potranno liberamente scambiare gli oggetti che non si usano più ma che sono funzionalmente validi per essere riutilizzati, recuperati e ricollocati su un mercato solidale.

Gli utenti, infatti, potranno sia consegnare quanto ritirare i beni in buono stato, che saranno depositati da altri cittadini, in un principio continuo di economia circolare.

Un’opportunità importante per Caltanissetta, che ben s’innesta nella sostenibilità dell’economia circolare della città, e per questo doverosamente inserita nei progetti della Serr 2021 perché incentivando lo scambio virtuoso e gratuito, si consentirà a centinaia di oggetti di essere sottratti dal destino di diventare rifiuti destinati ad essere conferiti in discarica.

La consegna del Centro del Riuso durante la Serr (Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti) di fatto previene la produzione di rifiuti e promuove l’uso razionale delle risorse a disposizione, coniugando la solidarietà sociale con la tutela ambientale.

I vantaggi di allungare il ciclo di vita dei beni sono molteplici, sia in termini economici che energetici. Riutilizzare oggetti che altrimenti finirebbero in discarica significa ridurre il consumo delle materie prime e i costi per lo smaltimento.

INFO TECNICHE E ORARI:

Da lunedì 29 novembre il Centro del Riuso sarà aperto al pubblico tutti i giorni feriali, dal lunedì al sabato, dalle 15.00 alle 19.30; si trova in via Luigi Sagona, all’altezza in cui s’interseca con la via Malta, a pochi passi dal Jackass Natural Bio Bar e ha al suo interno le aree di ricevimento, valutazione, deposito ed esposizione degli oggetti.

  • Saranno accettati: capi d’abbigliamento per uomo, donna e bambini, giochi e giocattoli, oggettistica varia, RAEE.

Al Centro del Riuso potranno essere ritirati anche i sacchi per le utenze non domestiche (ossia le attività commerciali) e i kit completi per la raccolta differenziata per gli utenti domestici ancora sprovvisti dei contenitori dedicati alle varie frazioni.

Bisognerà presentare la tessera sanitaria del titolare dell’utenza e l’ultima bolletta Tari pagata per ritirare la fornitura.

Dal momento in cui sarà operativo il Centro del Riuso, cesserà il servizio di consegna dei kit presso gli uffici Dusty.

*Nel rispetto delle vigenti disposizioni anti-Covid i cittadini che vorranno recarsi al Centro del Riuso, saranno tenuti a indossare la mascherina.


"Gli eroi del cibo solidale" promuovono la raccolta alimentare (durante la Serr)

Combattere lo spreco alimentare e recuperare il cibo ancora in buono stato di conservazione è l’importante azione di economia circolare che Dusty concretizzerà in occasione della European week for waste reduction 2021 (Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti) in programma dal 20 al 28 novembre, quest’anno dedicata alle “Comunità circolari”, supportando così l’impegno dei volontari del Banco Alimentare.

Il progetto “Gli eroi del cibo solidale” esalta principi fondamentali quali l’etica, l’impegno contro le disuguaglianze e i disagi sociali, il rispetto del prossimo e del territorio, e al contempo consolida la partnership di Dusty con il Banco Alimentare Onlus della Sicilia, coniugando l’uso razionale delle risorse a disposizione con la tutela ambientale e la solidarietà sociale. 

Dusty organizzerà l’azione “Gli eroi del cibo solidale” in alcuni dei comuni siciliani dove si occupa dei servizi di igiene ambientale e raccolta differenziata, e vedrà la partecipazione attiva degli studenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado (con il supporto delle famiglie e delle comunità), per la nobilissima causa di donare al Banco Alimentare Onlus della Sicilia generi alimentari di prossima scadenza o eccedenti, affinché siano redistribuiti alle strutture caritative dei singoli territori.

LE CITTÀ COINVOLTE, IL RUOLO DEGLI STUDENTI E DELLE FAMIGLIE:

Nelle città Gravina di Catania, Misterbianco, Motta Sant’Anastasia e Valverde dell’hinterland catanese, e nella messinese Barcellona Pozzo di Gotto, gli studenti delle scuole comunali avranno la missione di recuperare dalle loro credenze di casa quei prodotti alimentari vicini alla scadenza ma ancora in buono stato e perfettamente commestibili.

Avranno inoltre il compito di sensibilizzare gli adulti a fare lo stesso, e di donare parte della “spesa” fatta in casa ai volontari del Banco Alimentare nei punti di raccolta allestiti da Dusty per l’occasione, da cui poi gli alimenti saranno redistribuiti a vari enti caritativi.

Saranno accettati cibi inscatolati come pasta e riso, biscotti, conserve, barattoli di salsa di pomodoro, olio d’oliva, tonno e carne in scatola, ed altri alimenti purché non siano prodotti freschi da banco frigo.

LE DATE E I LUOGHI DI RACCOLTA:

Lunedì 22 nov > Barcellona PdG: gli studenti dell’I.C. Capuana porteranno gli alimenti al CCR (via Ettore Majorana 18); azione che, estesa alle famiglie e alla comunità tutta, proseguirà fino al 27 novembre (sempre al CCR);

Lunedì 22 nov > Gravina di Catania: Istituto comprensivo C. Rodari/Nosengo (Via San Paolo, 107);

Nelle date 22, 25 e 26 nov> a Motta Sant’Anastasia la raccolta sarà fatta dagli studenti dell’Istituto comprensivo Gabriele D’Annunzio, in Via Ragusa;

Il 23 e il 24 nov> a Misterbianco la raccolta si farà dagli studenti dell’Istituto comprensivo Don Milani (Via Federico De Roberto, 2);

Giovedì 25 nov> a Valverde la raccolta alimentare è aperta alla comunità: i cibi da donare potranno essere portati in Piazza Santuario dalle 9 alle 12.00.

 

*Nel rispetto delle disposizioni anti-Covid i cittadini che vorranno aderire sono invitati a indossare la mascherina.

**In presenza di condizioni meteo avverse, le iniziative potrebbero subire variazioni che saranno comunicate nella pagina Facebook delle città interessate.


Dusty fra le 100 imprese italiane eccellenti nel campo della sostenibilità

Dusty è tra le 100 imprese italiane che si distinguono nel campo della sostenibilità. Il riconoscimento è arrivato ufficialmente dal “Sustainability Award”, il progetto con cui Credit Suisse, Kon Group e Forbes premiano le realtà che hanno dimostrato la capacità di portare avanti una crescita sostenibile, inclusiva e stabile, creando valore aggiunto anche per la comunità.

Nell’elenco delle 100 eccellenze Dusty compare come l’unica impresa che opera nel settore dell’igiene ambientale e della raccolta differenziata, a fianco di noti colossi imprenditoriali del panorama nazionale. Inoltre è tra le quattro società siciliane presenti, in una classifica composta prevalentemente da aziende del territorio del Nord Italia.  

 

Nella classifica, dove compaiono colossi imprenditoriali, è l’unica società operante nel settore dell’igiene ambientale

«Dusty investe nell’ecosostenibilità da 40 anni, e dunque fin dalla sua nascita – dichiara l’amministratore Rossella Pezzino de Geronimo – Lo dimostra anche la scelta del logo aziendale: il canguro ecologo che lotta per un mondo migliore, che custodisce nel proprio marsupio un futuro più vivibile. La sostenibilità è l’essenza della nostra mission ancor prima che diventasse un tema mondiale urgente, perché di fronte all’attuale caos climatico nessuna impresa può più sfuggire alla responsabilità concreta verso l’Ambiente. Questo riconoscimento quindi non è per Dusty un punto di arrivo ma di partenza, nella misura in cui non siamo più soli nelle azioni di cambiamento. Contiamo che questa comunità di 100 eccellenze possa diventare una rete, uno strumento, per migliorare le performance di tutti. Le condizioni disastrose in cui versa il pianeta impongono un piano importante di transizione ecologica. È un dovere che abbiamo noi adulti verso le nuove generazioni, che dovranno prendersi sulle spalle la nostra “sconfitta” per aver loro consegnato un futuro lacerato da enormi ferite ambientali e sociali».

L’elenco del Sustainability Award nasce da una rigida selezione di 350 aziende italiane che si sono sottoposte a una valutazione indipendente da parte dei due partner tecnici: nel primo caso attraverso il modello di rating ESG sviluppato da ALTIS (Alta Scuola Impresa e Società) dell'Università Cattolica del Sacro Cuore; nel secondo invece tramite la metodologia di Reprisk.

«Nell’ottica del rating ESG, che prende in considerazione fattori quali Environmental, Social and Governance, Dusty è impegnata da sempre e con lungimiranza in processi di educazione ambientale, coinvolgendo bambini, giovani e l’intera collettività – aggiunge Rossella Pezzino de Geronimo – Abbiamo scelto di “seminare bellezza” intesa non soltanto come concetto meramente esteriore, ma come etica, solidarietà, credibilità, rispetto di noi stessi, del prossimo e del territorio. Questi sono i valori su cui abbiamo fondato e fondiamo progetti ad alto impatto sociale con significative ricadute sulla comunità territoriale. Dusty ha scelto fin dal principio di lavorare in eccellenza, mettendo in campo politiche di governance che valorizzino sempre più il nostro capitale umano, per farlo crescere e per coltivare le sue competenze nel terreno dell’innovazione».  

Tra i recenti riconoscimenti ottenuti da Dusty anche il “Rating di Legalità” rilasciato dall'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, che ha premiato l’impresa con il massimo punteggio di tre stelle per il rispetto di elevati standard oltre gli obblighi di legge, attestandone la sua conduzione aziendale corretta ed etica.


Sciopero nazionale dei servizi ambientali: possibili disagi nelle città servite da Dusty

Dusty comunica agli utenti delle città in cui effettua i servizi di igiene ambientale e di raccolta differenziata, che nella giornata di domani 30 giugno 2021, potrebbero verificarsi dei disagi e dei probabili rallentamenti nella raccolta e nella rimozione dei rifiuti, in seguito alla possibile partecipazione degli operatori allo sciopero generale indetto in Sicilia dai lavoratori dei servizi di igiene ambientale e dei settori elettrico e gas.

Le organizzazioni sindacali di categoria aderenti a CGIL, CISL, UIL hanno proclamato per la giornata di domani 30 giugno 2021, uno sciopero generale di protesta nei confronti delle disposizioni del Codice degli Appalti (art. 177), che dispongono l’esternalizzazione dell’80% delle attività delle imprese concessionarie.

I lavoratori e gli operatori ecologici a cui si applicano i CCNL Utilitalia e FISE/Assoambiente, si asterranno dal lavoro per l’intera giornata.

Saranno garantiti i servizi essenziali quali la raccolta e il trasporto dei rifiuti solidi urbani pertinenti alle utenze scolastiche, le mense pubbliche e private di enti assistenziali, gli ospedali, le case di cura, gli hub vaccinali, le comunità terapeutiche (compreso lo spazzamento della viabilità interna), gli ospizi, i centri di accoglienza, gli orfanotrofi, le stazioni ferroviarie, marittime ed aeroportuali, le caserme, le carceri e gli uffici pubblici.

Non saranno assicurati i servizi di spazzamento e lavaggio delle strade né quelli relativi alla raccolta differenziata (sia essa Porta a Porta, sia di prossimità stradale); così come le isole ecologiche mobili, gli Eco punti di raccolta e i Centri comunali di raccolta che potrebbero essere operativi a singhiozzo.

Pur incolpevole per la proclamazione dello sciopero generale, Dusty si scusa con gli utenti per gli eventuali disagi.


«La versatilità modella l'efficienza»: la nuova vision di Dusty per il 2021

https://www.youtube.com/watch?v=Ae2zhWwpReo&feature=youtu.be

Un albero con radici salde, tronco robusto e rami rigogliosi, orientato alla luce del sole, capace di resistere alle intemperie, e fiero responsabile del processo di fotosintesi: assorbire anidride carbonica dall’aria e restituire al mondo ossigeno e bellezza. È la metafora di Dusty e della sua vision imprenditoriale, un simbolo reso reale e concreto dal grande ulivo che sorge davanti all’ingresso della sede aziendale.

Ed è proprio all’ombra di quest’albero così significativo che l’amministratore Rossella Pezzino de Geronimo e i figli Livia e Federico Magnano di San Lio hanno voluto porgere gli auguri di Buon Natale e Sereno Anno Nuovo ai professionisti e alle professioniste che fanno parte della squadra aziendale. Auguri tradizionali ma sentiti come non mai, perché arrivano a conclusione di un anno cruciale per Dusty, aggravato dalla lotta contro la pandemia del Covid-19 che ha messo in ginocchio l’economia e la società a livello mondiale.

Ma da questo anno difficoltoso Dusty esce a testa alta: «Quando ho riletto l’elenco di tutte le iniziative che abbiamo messo in campo quest’anno ed i tanti nostri successi raggiunti mi sono commossa – ha affermato Rossella Pezzino de GeronimoSono felice di dirvi che i nostri sforzi stanno finalmente dando frutti tangibili e non solo sognati, immaginati, rincorsi... in 40 anni di attività». Quarant’anni segnati da un «progetto virtuoso ed in contro tendenza rispetto alle consuetudini e regole del mercato di chi opera con la P.A. nel nostro settore», ha aggiunto l’amministratore. I valori che distinguono Dusty e il suo team sono ancora più forti: «Lavorare in eccellenza e costruire il futuro in modo etico, a beneficio nostro e della terra che abitiamo».

Una crescita che Dusty non misura soltanto attraverso il fatturato, ma anche e soprattutto grazie alla qualità e alle competenze del capitale umano interno all’azienda. Una crescita che viene fuori in modo ancora più nitido dalle parole di Livia e Federico il cui «apporto e contributo, e la capacità di coordinare i vari comparti è stata vincente e lo sarà sempre più, perché hanno maturato una giusta vision strategica».

In qualità di direttore delle Risorse Umane, Livia Magnano di San Lio ha sottolineato lo sviluppo, non solo numerico, delle professionalità che fanno parte – e che sono entrate a far parte – della “famiglia” Dusty. La sfida di “alzare l’asticella” si gioca in tre campi fondamentali all’interno dell’azienda: la digitalizzazione, la formazione e la comunicazione.

Federico Magnano di San Lio, alla guida dell’Ufficio Commesse e Gare, ha rilevato il potenziamento della flotta automezzi e della gestione delle commesse, registrando un ampliamento del business aziendale, che identifica Dusty come interlocutore unico degli enti pubblici per l’intera filiera di gestione dei rifiuti, dalla raccolta al trasporto, dallo smaltimento e al recupero delle frazioni merceologiche.

In occasione del Natale 2020, i valori etici di Dusty, a difesa dell’ambiente, dell’equità e della sicurezza sul lavoro, sono culminati nell’importante e massiccia donazione solidale a sostegno del Banco Alimentare della Sicilia. Il presidente della Onlus Pietro Maugeri – presente allo scambio di auguri – ha ringraziato l’azienda, sottolineando come l’etica di Dusty sia fattiva, concreta, efficiente.

Dopo di lui hanno preso la parola – in rappresentanza dei professionisti che compongono il management aziendale – la consulente legale Marianna Capizzi, il direttore amministrativo Davide Frangiamore e il “veterano” fra i DUT Orazio Di Blasi. Tre interventi dai quali è emerso un profondo senso di appartenenza ai progetti aziendali ed etici di Dusty, primo fra tutti quello di “seminare bellezza”, intesa – come sempre sottolinea l’amministratore Rossella Pezzino de Geronimo – non soltanto come concetto meramente esteriore, ma soprattutto come etica, rispetto del prossimo, solidarietà, credibilità, onestà intellettuale.

«Lottiamo insieme portando avanti la nostra filosofia che quest’anno voglio arricchire di questa nuova vision: la versatilità modella l’efficienza – ha affermato a conclusione del proprio discorso Rossella Pezzino de Geronimo – Non smettiamo di essere creativi, innovativi, eclettici, flessibili e poliedrici. Il mondo di oggi ha bisogno di ribelli, ribelli spirituali».


Dall'11 gennaio nuovo recapito telefonico per contattare Dusty da cellulare

Da lunedì 11 gennaio sarà operativo il nuovo numero bianco 095 2938520, per chiamare Dusty da cellulare, mentre rimane attivo, invariato e gratuito lo storico numero verde 800 164722 per le telefonate da rete fissa.

L’aggiunta del nuovo numero rafforza dunque il servizio d’assistenza riservato ai cittadini residenti nei Comuni dove Dusty svolge il servizio di igiene ambientale.

Nel momento in cui l’utente si mette in contatto con Dusty, sarà collegato, attraverso la voce guida, al servizio della propria città d’interesse.

Nel caso in cui l’utente componga da cellulare il numero verde 800 164722 riservato alla linea fissa, una voce automatica detterà il numero bianco 095 2938520 dedicato alla rete mobile.

Lo stesso si verificherà se da rete fissa si chiama il numero 095 2938520, abilitato per le telefonate da cellulare: una voce automatica inviterà l’utente a comporre il numero verde 800 164722.

In sintesi, si deve comporre:

  • il numero verde 800 164722 da rete fissa;
  • il numero bianco 095 2938520 da rete mobile.

La voce guida automatica aiuterà in ogni caso l’utente a comporre il numero adatto alla rete telefonica da cui si chiama.


Utenti positivi al Covid-19: le procedure da seguire per raccolta e ritiro dei rifiuti

I cittadini che risultano positivi al Covid-19 e che dunque si trovano in isolamento domiciliare obbligatorio a seguito dell’esito del tampone molecolare, sono tenuti a prenotare il ritiro e la raccolta dei rifiuti speciali di tipo A. Il servizio – gratuito ed eseguito da Dusty – riguarda gli utenti residenti a Catania e in 11 Comuni dell’hinterland: Adrano, Gravina di Catania, Mascalucia, Misterbianco, Motta S. Anastasia, Paternò, S. Agata Li Battiati, S. G. La Punta, S. Gregorio di Catania, Valverde e Viagrande.

MODALITÀ DI CONFERIMENTO DEI RIFIUTI SPECIALI DI TIPO “A”

Nelle abitazioni dove soggiornano soggetti positivi al coronavirus, va infatti sospesa la raccolta differenziata prevista dal calendario settimanale e – fino a nuove indicazioni dell’Asp di Catania – occorrerà osservare le seguenti procedure per lo smaltimento dei rifiuti:

  • Smaltire TUTTI i rifiuti prodotti all’interno dell’abitazione (o che siano venuti a contatto con i soggetti positivi) in appositi contenitori che occorre prenotare gratuitamente al numero telefonico dedicato 095 6175486 o all’indirizzo e-mail emergenzacovid@dusty.it;
  • Firmare il formulario fornito, per accertare sia la consegna dei contenitori che l’avvenuto ritiro dei rifiuti speciali;

La linea telefonica e la casella di posta elettronica sono attive per info e richieste tutti i giorni dal lunedì al sabato (escluse domenica e giorni festivi) dalle 8.30 alle 14.30, e sono valide per tutti i Comuni sopraindicati. 

Si invita la cittadinanza a prestare massima attenzione nel conferimento dei rifiuti speciali di tipo A e di non mischiarli in alcun modo con la consueta raccolta differenziata, poiché lo smaltimento richiede procedure del tutto differenti.


Il dono natalizio di Dusty al Banco Alimentare della Sicilia: 200mila pasti e due tendoni

Riceviamo dal Banco Alimentare della Sicilia Onlus, e pubblichiamo:

Oltre a essere unico nel suo genere, quello di quest’anno sarà anche un Natale due volte buono sia perché avremo più cibo da donare a quanti stanno attraversando un periodo di stenti, sia perché sapere di poter aiutare chi non ha riempie il cuore di soddisfazione. È una strada a doppio senso quella percorsa dal Banco Alimentare della Sicilia Onlus e dalle aziende private che, in questi mesi, ne hanno sostenuto l’attività.

Oggi è alla Dusty Srl che va un grazie doppio sia per aver dato la possibilità di distribuire, durante queste feste, 200.000 pasti in più sia perché ha regalato un doppio tendone, appena installato, che riparerà dalle intemperie tre ingressi del nuovo magazzino all’interno del MAAS di Catania.

Un modo efficace e necessario per garantire la sicurezza dei generi alimentari, durante le operazioni di carico e scarico, e per proteggere i volontari del Banco Alimentare e delle strutture caritative dal freddo e dal gelo invernale come dal solleone estivo.

«Ringraziamo la Dusty srl e tutta la famiglia Magnano di San Lio - afferma il Presidente del Banco Alimentare della Sicilia Onlus, Pietro Maugeri - per questo bellissimo gesto e per il continuo lavoro sinergico che unisce profit e no profit per migliorare il benessere del nostro territorio».

«I valori etici su cui è fondata Dusty riguardano, non soltanto la difesa e la sostenibilità dell’Ambiente, ma anche l’impegno contro le disuguaglianze e i disagi sociali. Fenomeni di indigenza e disparità sono sotto gli occhi di tutti, anche e soprattutto in questo periodo di emergenza Covid, che ha reso più vistose le sacche di povertà. Per aiutare chi vive nella disperazione, occorre il contributo di tutti coloro che possono. La piccola donazione del singolo - racconta l’amministratore Dusty Rossella Pezzino de Geronimo - moltiplicata insieme a quella degli altri, diventa un grande supporto per molti. In questo Natale 2020, è stato quindi spontaneo e sentito per Dusty dare il proprio contributo alle azioni di solidarietà del Banco Alimentare».