Oltre 2.500 pasti donati al Banco Alimentare Sicilia dagli "Eroi del cibo solidale"

I piccoli grandi “eroi del cibo solidale” hanno vinto l’importante missione contro lo spreco alimentare: sono 2.520 i pasti* che saranno donati ai più bisognosi grazie alle centinaia di studenti che hanno risposto all’appello solidale di Dusty e del Banco Alimentare della Sicilia Onlus.

Un progetto di economia circolare - voluto e realizzato in occasione della “Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti” - che ha coinvolto alunni di scuole elementari e medie, insieme ai docenti e alle famiglie, nell’azione di recuperare dalle loro cucine generi alimentari vicini alla scadenza, ma ancora in buono stato e perfettamente commestibili, al fine di poterli redistribuire a mense per i poveri, comunità d’accoglienza, enti d’assistenza o altre strutture caritative del territorio.

Cinque i comuni coinvolti - in cui Dusty svolge il servizio di igiene urbana - e quattro le scuole protagoniste: 60 i pasti* raccolti all’Istituto Comprensivo “L. Capuana” di Barcellona Pozzo di Gotto (ME); 720 quelli recuperati all’I.C. “Rodari-Nosengo” di Gravina di Catania (CT); 110 grazie al “Don Milani” di Misterbianco (CT); e altri 700 raccolti all’I.C. “D’Annunzio” di Motta Sant’Anastasia (CT).

A Valverde di Catania (CT) la raccolta è stata curata invece dall’intera comunità - scuole, uffici comunali, associazioni di volontariato - raggiungendo il risultato di 930 pasti*.

Cinque città coinvolte: Barcellona PdG (ME), e le catanesi Gravina di Catania, Misterbianco, Motta S. Anastasia e Valverde durante la Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti

«Credo fortemente nella solidarietà sociale - ha affermato l’amministratore di Dusty Rossella Pezzino de Geronimo - questo progetto in sinergia con il Banco Alimentare ci consente, da un lato, di sensibilizzare i giovani alla tutela ambientale ed alla nutrizione sostenibile, dall’altro, rappresenta un duro monito a chi sperpera le risorse. Lo spreco alimentare è un insulto alla povertà, in un mondo dove paradossalmente convivono la crescita di obesità nei Paesi ricchi e l’aumento della cronica denutrizione nei Paesi poveri. Recuperare gli alimenti significa salvarli dal destino di diventare rifiuti e dunque risparmiare risorse energetiche e costi di smaltimento. Auspichiamo quindi che questo gesto così semplice ma potente venga replicato all’interno delle famiglie, perché il contributo di ciascuno, moltiplicato a quello degli altri, è fondamentale per poter combattere le disuguaglianze e i disagi sociali».

 

Rossella Pezzino de Geronimo e Pietro Maugeri

«Quando Dusty ci ha proposto di pensare insieme a una iniziativa dalla duplice anima, sociale ed ambientale, che riguardasse le scuole - commenta Pietro Maugeri, presidente del Banco Alimentare della Sicilia Onlus - ci siamo buttati subito a capofitto nell’immaginare e implementare un’attività che coinvolgesse i giovani in prima persona. Siamo convinti che per poter offrire alla società un contributo concreto che duri nel tempo, sia necessario trasmettere gesti che educhino all’attenzione ed al valore del cibo le generazioni più giovani. Dusty ce ne ha fornito l’opportunità e le siamo molto grati di averci coinvolto in questa iniziativa come partner. L’esperienza di Banco Alimentare, sin dalle sue origini, è permeata di azioni volte a educare e sensibilizzare, l’intera società, alla lotta allo spreco e alla solidarietà. Siamo convinti che solo compiendo, responsabilmente e secondo le proprie possibilità, un numero continuo di gesti tangibili sia possibile coltivare il seme del cambiamento».

* (1 pasto equivalente corrisponde a un mix di 500 gr di alimenti, stima adottata dalla European Food Bank Federation)


Creare un "orto urbano" per coltivare frutta e verdura. Ecco come

Si chiama “Tutti per l’orto urbano, l’orto urbano per tutti” l’iniziativa di economia circolare che Dusty promuoverà a Catania, nei due comuni etnei Aci Bonaccorsi e Paternò, e a Termini Imerese (nel palermitano), in occasione dell’edizione 2021 della “Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti”.

Gli alunni delle scuole partecipanti progetteranno e realizzeranno, con il supporto tecnico di Dusty, micro-orti urbani destinati alla coltura condivisa e biologica di prodotti ortofrutticoli da parte degli studenti e dei cittadini, riscoprendo così l’importanza della terra e del prendersene cura. L’obiettivo coincide con l’imperativo, ormai proverbiale, della mission di Dusty: «Seminare Bellezza», non solo in senso metaforico ma stavolta anche in senso letterale, concreto, attivando processi didattici, di relazione e di inclusione sociale.

LE CITTÀ COINVOLTE E LE DATE IN PROGRAMMA:

Paternò (CT)

A Paternò le protagoniste dell’orto urbano saranno tre classi dell’I.C. “G.B. Nicolosi”: giovedì 25 novembre, alle 10.00, nella Villa Comunale (Via V. Emanuele 342 A) gli studenti inaugureranno il loro progetto, che prevede la semina e la coltivazione di rosmarino, sedano, broccolo e cavolfiore.  

Aci Bonaccorsi (CT)

Il plesso scolastico di Aci Bonaccorsi che fa capo all’Istituto Comprensivo “Padre Gabriele Maria Allegra” di Valverde, coinvolgerà nell’iniziativa due classi di prima media e tre classi di quinta elementare.

Venerdì 26 novembre gli alunni presenteranno i loro progetti messi a punto durante le giornate formative di Dusty Educational. Nei locali scolastici di via Istituto Canossiano sarà successivamente realizzata l’idea ritenuta maggiormente valida.

Catania

Un percorso agro-letterario permanente, con arredi amovibili, disegnato da cinque alunni del Liceo Classico “Mario Cutelli”.
Ecco alcuni dettagli del progetto dell’orto urbano che Dusty donerà alla città di Catania, e in particolar modo ai residenti dello storico quartiere della Civita.
Il progetto - la cui inaugurazione è prevista nelle prossime settimane - sarà realizzato in Largo XVII Agosto.   

 

 

Termini Imerese (PA)

Gli studenti dell’I.C. “Balsamo-Pandolfini” progetteranno modi e stili per prendersi cura dell’orto condiviso che sarà donato in un cassone dalla Dusty, vestendo contemporaneamente i panni di “produttori” e “consumatori”, riappropriandosi di spazi fruibili. Il progetto sarà realizzato nel corso delle prossime settimane, dopo aver svolto il percorso formativo di educazione ambientale “Dusty Educational”.

*Nel rispetto delle disposizioni anti-Covid i cittadini che vorranno aderire sono invitati a indossare la mascherina.

**In presenza di condizioni meteo avverse le iniziative potrebbero subire variazioni, che saranno comunicate nelle pagine Facebook Dusty dedicate alle città interessate.


Dusty apre a Caltanissetta il primo "Centro del riuso": scambiare oggetti usati in buono stato

In occasione della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (dal 20 al 28 novembre), Dusty e l’Amministrazione comunale di Caltanissetta consegneranno alla città il primo Centro comunale per il riuso, che sarà inaugurato sabato 27 novembre alle ore 10.00, alla presenza del sindaco Roberto Gambino e dell’assessore comunale all’Ambiente Marcello Frangiamone.

Si tratta di uno spazio in cui i cittadini - a decorrere da lunedì 29 novembre - potranno liberamente scambiare gli oggetti che non si usano più ma che sono funzionalmente validi per essere riutilizzati, recuperati e ricollocati su un mercato solidale.

Gli utenti, infatti, potranno sia consegnare quanto ritirare i beni in buono stato, che saranno depositati da altri cittadini, in un principio continuo di economia circolare.

Un’opportunità importante per Caltanissetta, che ben s’innesta nella sostenibilità dell’economia circolare della città, e per questo doverosamente inserita nei progetti della Serr 2021 perché incentivando lo scambio virtuoso e gratuito, si consentirà a centinaia di oggetti di essere sottratti dal destino di diventare rifiuti destinati ad essere conferiti in discarica.

La consegna del Centro del Riuso durante la Serr (Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti) di fatto previene la produzione di rifiuti e promuove l’uso razionale delle risorse a disposizione, coniugando la solidarietà sociale con la tutela ambientale.

I vantaggi di allungare il ciclo di vita dei beni sono molteplici, sia in termini economici che energetici. Riutilizzare oggetti che altrimenti finirebbero in discarica significa ridurre il consumo delle materie prime e i costi per lo smaltimento.

INFO TECNICHE E ORARI:

Da lunedì 29 novembre il Centro del Riuso sarà aperto al pubblico tutti i giorni feriali, dal lunedì al sabato, dalle 15.00 alle 19.30; si trova in via Luigi Sagona, all’altezza in cui s’interseca con la via Malta, a pochi passi dal Jackass Natural Bio Bar e ha al suo interno le aree di ricevimento, valutazione, deposito ed esposizione degli oggetti.

  • Saranno accettati: capi d’abbigliamento per uomo, donna e bambini, giochi e giocattoli, oggettistica varia, RAEE.

Al Centro del Riuso potranno essere ritirati anche i sacchi per le utenze non domestiche (ossia le attività commerciali) e i kit completi per la raccolta differenziata per gli utenti domestici ancora sprovvisti dei contenitori dedicati alle varie frazioni.

Bisognerà presentare la tessera sanitaria del titolare dell’utenza e l’ultima bolletta Tari pagata per ritirare la fornitura.

Dal momento in cui sarà operativo il Centro del Riuso, cesserà il servizio di consegna dei kit presso gli uffici Dusty.

*Nel rispetto delle vigenti disposizioni anti-Covid i cittadini che vorranno recarsi al Centro del Riuso, saranno tenuti a indossare la mascherina.


"Gli eroi del cibo solidale" promuovono la raccolta alimentare (durante la Serr)

Combattere lo spreco alimentare e recuperare il cibo ancora in buono stato di conservazione è l’importante azione di economia circolare che Dusty concretizzerà in occasione della European week for waste reduction 2021 (Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti) in programma dal 20 al 28 novembre, quest’anno dedicata alle “Comunità circolari”, supportando così l’impegno dei volontari del Banco Alimentare.

Il progetto “Gli eroi del cibo solidale” esalta principi fondamentali quali l’etica, l’impegno contro le disuguaglianze e i disagi sociali, il rispetto del prossimo e del territorio, e al contempo consolida la partnership di Dusty con il Banco Alimentare Onlus della Sicilia, coniugando l’uso razionale delle risorse a disposizione con la tutela ambientale e la solidarietà sociale. 

Dusty organizzerà l’azione “Gli eroi del cibo solidale” in alcuni dei comuni siciliani dove si occupa dei servizi di igiene ambientale e raccolta differenziata, e vedrà la partecipazione attiva degli studenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado (con il supporto delle famiglie e delle comunità), per la nobilissima causa di donare al Banco Alimentare Onlus della Sicilia generi alimentari di prossima scadenza o eccedenti, affinché siano redistribuiti alle strutture caritative dei singoli territori.

LE CITTÀ COINVOLTE, IL RUOLO DEGLI STUDENTI E DELLE FAMIGLIE:

Nelle città Gravina di Catania, Misterbianco, Motta Sant’Anastasia e Valverde dell’hinterland catanese, e nella messinese Barcellona Pozzo di Gotto, gli studenti delle scuole comunali avranno la missione di recuperare dalle loro credenze di casa quei prodotti alimentari vicini alla scadenza ma ancora in buono stato e perfettamente commestibili.

Avranno inoltre il compito di sensibilizzare gli adulti a fare lo stesso, e di donare parte della “spesa” fatta in casa ai volontari del Banco Alimentare nei punti di raccolta allestiti da Dusty per l’occasione, da cui poi gli alimenti saranno redistribuiti a vari enti caritativi.

Saranno accettati cibi inscatolati come pasta e riso, biscotti, conserve, barattoli di salsa di pomodoro, olio d’oliva, tonno e carne in scatola, ed altri alimenti purché non siano prodotti freschi da banco frigo.

LE DATE E I LUOGHI DI RACCOLTA:

Lunedì 22 nov > Barcellona PdG: gli studenti dell’I.C. Capuana porteranno gli alimenti al CCR (via Ettore Majorana 18); azione che, estesa alle famiglie e alla comunità tutta, proseguirà fino al 27 novembre (sempre al CCR);

Lunedì 22 nov > Gravina di Catania: Istituto comprensivo C. Rodari/Nosengo (Via San Paolo, 107);

Nelle date 22, 25 e 26 nov> a Motta Sant’Anastasia la raccolta sarà fatta dagli studenti dell’Istituto comprensivo Gabriele D’Annunzio, in Via Ragusa;

Il 23 e il 24 nov> a Misterbianco la raccolta si farà dagli studenti dell’Istituto comprensivo Don Milani (Via Federico De Roberto, 2);

Giovedì 25 nov> a Valverde la raccolta alimentare è aperta alla comunità: i cibi da donare potranno essere portati in Piazza Santuario dalle 9 alle 12.00.

 

*Nel rispetto delle disposizioni anti-Covid i cittadini che vorranno aderire sono invitati a indossare la mascherina.

**In presenza di condizioni meteo avverse, le iniziative potrebbero subire variazioni che saranno comunicate nella pagina Facebook delle città interessate.


Serr 2021: promuovere il riuso degli oggetti con la "Festa del Baratto"

In occasione della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti 2021 in programma dal 20 al 28 novembre, quest’anno dedicata alle “Comunità circolari”, Dusty organizzerà in alcuni comuni dell’hinterland catanese dove si occupa dei servizi di igiene ambientale e raccolta differenziata, due giornate per promuovere la forma più antica di economia circolare, ossia il baratto.

Sarà una vera e propria “festa” pubblica dove i cittadini potranno liberamente scambiarsi oggetti di piccole e grandi dimensioni.

Sono quattro i Comuni coinvolti: Sant’Agata Li Battiati, San Giovanni La Punta, San Gregorio e Viagrande, in cui Dusty promuoverà (nelle giornate 20 e 27 novembre), lo scambio virtuoso di RAEE, beni ingombranti e oggettistica varia purché ancora in buone condizioni e validi per essere riutilizzati, affinché possano essere sottratti dal destino di diventare rifiuto e di finire in discarica. Il baratto consentirà di allungare il ciclo di vita dei prodotti e contribuire alla sostenibilità ambientale.

LE DATE & I LUOGHI in cui si svolgerà la “Festa del Baratto”:

Sabato 20 nov > Sant’Agata Li Battiati: dalle 8.00 alle 12.00, Centro Comunale di Raccolta (Via Madonna di Fatima), in collaborazione con l’associazione di volontario “Mettiamoci in gioco” che promuove azioni di solidarietà;

Sabato 20 nov > San Giovanni La Punta: mercatino allestito dalle 7.00 alle 12.00, Largo Taormina;

Sabato 27 nov> San Gregorio: mercatino allestito in Piazza Immacolata, dalle 9.30 alle 13.00;

Sabato 27 nov> Viagrande: mercatino allestito al Campo sportivo “Francesco Russo” in via Poio, dalle 7.00 alle 12.00

Lo scambio tra i cittadini sarà gratuito ma mediato da una speciale “moneta” coniata per l’iniziativa, affinché il baratto sia chiaro ed equilibrato. Ad ogni bene da barattare sarà assegnato un punteggio in “dobloni” per fare in modo che sia ceduto in cambio di altri beni dello stesso valore. I cittadini, che ad esempio consegneranno un RAEE del valore di 10 dobloni, potranno avere in  cambio altri oggetti usati che valgono ugualmente 10 dobloni. 

Quest’azione ideata da Dusty per la Serr 2021, si propone anche come iniziativa sociale visto che sono numerosi gli appassionati dei mercatini dell’usato che amano curiosare fra centinaia di oggetti alla ricerca del “piccolo grande affare”.

*Nel rispetto delle disposizioni anti-Covid i cittadini che vorranno aderire sono invitati a indossare la mascherina.

**In presenza di condizioni meteo avverse, le iniziative potrebbero subire variazioni che saranno comunicate nella pagina Facebook delle città interessate.


L'economia circolare nei progetti Dusty per la Settimana Europea per la riduzione dei rifiuti

Sette giornate di eventi territoriali, quattro grandi progetti di economia circolare, quattordici comuni siciliani coinvolti. Dusty partecipa così all’edizione 2021 della “Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti”, voluta dalla Commissione UE all’interno del Programma LIFE+. Dal 20 al 28 novembre si svolgeranno infatti migliaia d’iniziative in altrettante città d’Italia e d’Europa al fine di rendere più consapevoli cittadini e istituzioni sulle eccessive quantità di rifiuti prodotti e sulla necessità di ridurli drasticamente per salvare il nostro pianeta.

Dusty declinerà il focus tematico di quest’anno - le Comunità circolari - attraverso quattro importanti azioni così distribuite:

  • la “Festa del Baratto” in quattro comuni etnei, in programma nelle date: sabato 20 novembre a Sant’Agata Li Battiati e San Giovanni La Punta, e sabato 27 novembre a San Gregorio di Catania e a Viagrande;
  • Gli eroi del cibo solidale” a Barcellona Pozzo di Gotto (ME) lunedì 22 novembre, e nelle città dell’area catanese Gravina di Catania (22 nov.), Motta Sant’Anastasia (22-25-26 nov.), Misterbianco (23-24 nov.) e Valverde (25 novembre);
  • l’“Orto urbano” in quattro diversi comuni: il 24 novembre a Termini Imerese (PA), il 25 a Paternò (CT), e il 26 ad Aci Bonaccorsi (CT) e a Catania;
  • il “Centro comunale del Riuso” a Caltanissetta che sarà inaugurato sabato 27 novembre.

 

"Festa del Baratto"

Dusty promuoverà tra i cittadini lo scambio virtuoso e intelligente di oggetti di piccole e grandi dimensioni in buone condizioni e riutilizzabili.
Un baratto gratuito ma mediato da una speciale “moneta” coniata per l’occasione.  

 

"Gli eroi del cibo solidale"

In sinergia con il Banco Alimentare Onlus della Sicilia, Dusty inviterà gli studenti delle scuole e, tramite loro tutti i cittadini, a recuperare dalle credenze di casa quei prodotti alimentari in scadenza o eccedenti, affinché siano redistribuiti equamente agli enti caritativi.

 

"Orto urbano"

Gli alunni delle scuole, con il supporto tecnico di Dusty, progetteranno e realizzeranno dei mini-orti urbani destinati alla coltura condivisa di prodotti ortofrutticoli da parte dei cittadini, riscoprendo così l’importanza della terra e del prendersene cura.

 

"Centro del Riuso"

Dusty e l’Amministrazione comunale di Caltanissetta inaugureranno il primo Centro di Riuso della città, cioè uno spazio pubblico dove consegnare o ritirare oggetti usati ma ancora validi per essere riutilizzati, recuperati e ricollocati in un mercato solidale.

*I dettagli di ciascuna iniziativa territoriale sono disponibili sui siti www.dusty.it/ dedicati alle singole città coinvolte (ad esempio: https://www.dusty.it/nomecittà).


La ricetta per "dimagrire" dal peso dei rifiuti non solo online... a breve anche nelle scuole

L’edizione 2020 della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti si è conclusa domenica scorsa, 29 novembre, eppure in Sicilia continuerà a fare eco perché Dusty proseguirà nei prossimi mesi le attività di sensibilizzazione, avviate con la mostra ecologica itinerante dal titolo “Il peso dei rifiuti invisibili”.

Dopo le tappe di Avola, Barcellona Pozzo di Gotto, Termini Imerese e Catania – tenutesi nel rispetto delle disposizioni anti-Covid - è lo spazio digitale a ospitare in modo continuativo il tour tra le opere d’arte che invitano alla riflessione e alle buone pratiche che richiedono azione. Un percorso di consapevolezza - disponibile al link www.dusty.it/serr-2020 - che porta dritti al traguardo: ridurre il carico eccessivo di scarti che produciamo senza esserne consapevoli.

«Numerosi cittadini, dal vivo e nei social media, hanno lasciato messaggi di apprezzamento per il profondo messaggio culturale e sociale che abbiamo trasmesso - racconta l’amministratore Dusty Rossella Pezzino de Geronimo -. Sono convinta che il linguaggio dell'arte accenda le emozioni. Ci siamo quindi rivolti, più che alla sfera razionale, alla coscienza più profonda, vera fonte di ogni cambiamento culturale. Ogni gesto semplice e quotidiano, anche quello di conferire i rifiuti, presuppone consapevolezza».

Nelle scuole i prossimi passi

Il connubio tra arte e rigenerazione dei rifiuti sarà innestato in una “sana competizione” tra le scuole, in programma da gennaio 2021 e comunque nel rispetto dei futuri aggiornamenti normativi per il contenimento della pandemia. La mostra dal vivo tornerà ad essere itinerante negli istituti scolastici dei Comuni dove Dusty svolge il servizio di igiene ambientale. Studenti, professori e personale Ata saranno invitati a mettere in campo concrete iniziative per “dimagrire” dal peso dei rifiuti invisibili, e la scuola che raggiungerà i migliori risultati otterrà il diritto di ospitare l’esposizione in modo permanente.

La sfida virtuosa nei Comuni

L’iniziativa scolastica introduce un’altra sfida virtuosa, quella che Dusty proporrà alle Amministrazioni Comunali e che culminerà con un dono di bellezza. Il Comune che più di tutti incoraggerà politiche per la riduzione dei rifiuti invisibili e per la sostenibilità ambientale, sarà premiato con un ologramma di alto valore artistico ispirato proprio al rifiuto invisibile. Un’opera d’arte appositamente realizzata da Rossella Pezzino de Geronimo, che testimonia ancora una volta il proprio impegno personale verso «un mondo migliore, dove decoro e bellezza dell’ambiente diventino fondamentali per la sopravvivenza del pianeta e per vivere nel rispetto di sé stessi, del prossimo».


Serr 2020: la ricetta di Dusty per "dimagrire" dal peso eccessivo dei rifiuti

Cinque passi per “dimagrire” dal peso eccessivo dei rifiuti: informazione, consapevolezza, creatività, azione e arte. Ecco la ricetta ecologica di Dusty per la Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (SERR), la cui edizione 2020 si svolgerà dal 21 al 29 novembre, puntando l’attenzione sui «rifiuti invisibili», ossia i materiali scartati durante le fasi di produzione di un oggetto. Il loro impatto sull’ambiente è infatti dannoso e complesso, anche in termini di quantità; ad esempio, la produzione di uno smartphone del peso di 200gr genera 86kg di rifiuti invisibili.

La Sicilia è grande protagonista della SERR – non solo perché la Regione Siciliana è tra i componenti del Comitato promotore italiano – ma anche perché Dusty, tra le imprese “veterane” dell’iniziativa europea, coinvolgerà nelle attività di sensibilizzazione sei Comuni di quattro provincie dove svolge il servizio di igiene ambientale: Catania, Misterbianco, San Giovanni La Punta, Avola, Barcellona Pozzo di Gotto e Termini Imerese.

Dal 21 al 29 novembre mostra ecologica guidata in sei Comuni di quattro provincie: Catania, Misterbianco, San Giovanni La Punta, Avola, Barcellona Pozzo di Gotto e Termini Imerese

In ognuna di queste città sarà allestita una mostra ecologica guidataall’aperto e nell’assoluto rispetto delle normative anti Covid – in cui i visitatori saranno accompagnati a conoscere e riconoscere i “rifiuti invisibili”, a calcolarne il proprio peso individuale e a scegliere le buone pratiche per ridurlo. Il percorso si snoderà lungo tappe segnate da pannelli grafici descrittivi e opere creative realizzate con materiali da riciclo, con l’obiettivo di informare, ma soprattutto di emozionare e far riflettere, per stimolare un cambiamento di abitudini e nuovi propositi.

«Nella scorsa edizione della SERR, Dusty ha vinto il primo premio nella categoria Imprese - ha ricordato l’amministratore Rossella Pezzino de Geronimo - un chiaro segno dell’impegno e della creatività che riserviamo a questa manifestazione. Nel 2020 la pandemia ha costretto i partecipanti a rimodulare i progetti nel rispetto delle distanze di sicurezza, così abbiamo individuato un’azione unica e integrata nei territori dove operiamo, scegliendo di estenderla oltre i tempi della Settimana Europea. Infatti, al termine della SERR, la mostra diventerà itinerante e sarà ospitata nelle scuole dei Comuni coinvolti nel progetto. Proporremo ai diversi istituti le pratiche virtuose per trasformare i rifiuti in risorse, e la scuola che in ciascun Comune si dimostrerà più attiva, avrà diritto ad ospitare l’esposizione in modo permanente».

Una competizione sana, all’insegna della sostenibilità, che coinvolgerà gli stessi Comuni, perché l’Amministrazione che porterà a termine il maggior numero di iniziative collettive – incentivando politiche volte all’eliminazione del rifiuto invisibile e all’incoraggiamento di attività che valorizzino la cultura ambientale – sarà premiata con un’opera d’arte di alto valore creata appositamente per l’occasione: Rossella Pezzino de Geronimo, stavolta in qualità di artista affermata, donerà un ologramma da lei realizzato e ispirato al rifiuto invisibile. Un gesto dal forte valore simbolico grazie a cui, ancora una volta, l’arte diventa la voce che smuove le coscienze.

 

CALENDARIO DEGLI APPUNTAMENTI

  • Avola: 22 novembre, dalle 10 alle 13, atrio del Palazzo Comunale, Corso Garibaldi, 82;
  • Misterbianco: 25 novembre, dalle 9 alle 12, presso il Parco Giochi Comunale Falcone (Str. S. Giovanni Galermo 67); e 28 novembre, dalle 9 alle 12, in Via Madonna degli Ammalati 310, in località Campanarazzu;
  • San Giovanni La Punta: 26 novembre, dalle 9 alle 12, in Piazza Lucia Mangano;
  • Barcellona Pozzo di Gotto: 26 novembre, dalle 9 alle 12, presso il Centro Comunale di Raccolta in via Ettore Maiorana 18;
  • Termini Imerese: 27 novembre dalle 10 alle 13, Lungomare Cristoforo Colombo 4;
  • Catania: 29 novembre, dalle 9 alle 12, in Piazza Nettuno.

*In caso di avverse condizioni meteo le date e i luoghi potrebbero subire cambiamenti. Per essere aggiornati consultare il sito Dusty.it e le pagine Facebook Dusty dedicate ai singoli Comuni.