Anche quest’anno la città di Misterbianco partecipa alla Settimana Europea per la riduzione dei rifiuti (Serr), in programma fino al 24 novembre. La società Dusty, con la condivisione dell’Amministrazione comunale, si è resa promotrice del progetto “Non Rifiutiamolo, Riutilizziamolo! Non è Difficile”, per educare i giovani alla riduzione dei rifiuti e al riuso intelligente delle risorse.

L’iniziativa proposta da Dusty metterà in relazione le generazioni mature con i giovani, per fare interagire le esperienze del passato con quelle del futuro, per aiutare le nuove generazioni a capire come stia cambiando il mondo.

Domani lunedì 18 novembre, gli alunni dell’I.C. Don Milani si recheranno al Centro anziani di Misterbianco per un confronto diretto con gli ospiti che frequentano il Centro. Ai ragazzi coinvolti nell’azione, Dusty chiederà di produrre un tema contenente l’esperienza maturata dall’incontro e ciò che la stessa ha lasciato in ognuno di loro. Completata questa prima parte di scambio e conoscenze, con interviste e relazioni, scatta la parte conclusiva in cui i giovani dovranno consegnare i temi realizzati (la consegna è fissata per il 22 novembre 2019) e attendere quindi il verdetto finale: il lavoro ritenuto più significativo, che esprimerà un cambiamento di passo verso uno stile green, dove consapevolezza e tutela dell’ambiente siano messi in evidenza, sarà premiato da Dusty.

Ma non sarà l’unica azione che Dusty attuerà nel territorio di Misterbianco, durante la settimana dedicata a un rapporto consapevole con i rifiuti prodotti. Per l’intera durata della SERR sarà realizzata la raccolta straordinaria di indumenti usati (ma in buone condizioni), oggetti e giochi che saranno donati alle famiglie meno abbienti. Sono 6 i punti di raccolta in cui sarà possibile portare abiti usati e giochi.

 

 

18 novembre 2019      > scuola Don Milani;

19 novembre 2019      > scuola Aristide Gabelli;

20 novembre 2019      > scuola Leonardo Sciascia;

21 novembre 2019      > scuola Pitagora;

22 novembre 2019      > scuola Padre Pio e scuola Leonardo da Vinci